Negli ultimi mesi, aumentando il carico degli allenamenti, sentivo che la mia alimentazione non era sufficiente a supportare il carico di lavoro al quale era sottoposto il mio fisico. Mi sentivo sempre a debito di energia. Mi hanno spesso consigliato integratori alimentari di ogni genere.

Ma, mi sono detta, perché non attingere a quello che la natura ci offre in termini di nutrimento? Sicuramente le abitudini alimentari di molti di noi, oltre ad essere sbagliate, sono anche ben radicate e difficili da cambiare, ma per chi pratica sport tutti i giorni, il cambiamento è necessario.

A indirizzarmi sulla strada giusta per fortuna ci ha pensato Daniela di Dani&Colf, un’amica che ha sempre la risposta a qualsiasi domanda. Daniela ha ideato una serie di corsi di Cucina Naturale insieme a Susanna, una nutrizionista naturopatica formatasi al College of Naturopathic Medicine di Londra. L’esperienza di entrambe, la voglia di sperimentare, di diffondere il sapere sull’energia buona e il benessere che si può ricavare dal cibo, le ha portate a creare i corsi di Cucina Naturale di Dani&Colf e Susanna.
E frequentando il loro corso mi sono resa conto di non sapere tante, troppe cose.

susannasway-post

Frutta secca

La frutta secca, che noi sportivi mangiamo in grandi quantità, contiene una sostanza chiamata acido fitico, che lega il ferro con lo zinco impedendone l’assimilazione da parte del nostro organismo. Se vogliamo trarre benefici in termini vitamine, sali minerali e fibre, tutta la frutta secca deve essere ammollata in acqua (i tempi sono variabili a seconda della frutta) o tostata prima di essere consumata, in modo da eliminare questo acido.

Latte vegetale

Il latte vegetale in commercio prodotto a livello industriale, da usare in genere come base per frullati e smoothie ma anche per il caffè latte, contiene una bassa percentuale dell’ingrediente base (ad esempio la soia). Cosa beviamo quindi? Non si sa. Ma fare un latte vegetale a casa, come il latte di mandorle per esempio, richiede pochissimo tempo e si è sicuri di bere una sostanza davvero nutriente, piena di preziose proteine, vitamine e sali minerali. Inoltre, una volta ‘munte’ le mandorle, la polpa avanzata si può essiccare per usarla come farina per dolci (visto il costo esorbitante di quelle in commercio) o si può utilizzare per preparare snack e barrette energetiche.

foglie-verdi

Foglie verdi

E’ importante utilizzare al massimo il buono che ci offre la natura, consumando solo frutta e verdura di stagione. Le foglie verdi a disposizione sono tantissime, ce ne sono varie per ogni mese dell’anno. Se abitate in campagna, potete anche utilizzare le ortiche che trovate nei prati (come fa Susanna)!. Perché è così importante utilizzarle abitualmente nella nostra alimentazione? Le foglie verdi apportano magnesio, indispensabile per la produzione di energia e il recupero muscolare, clorofilla (che elimina le tossine) e tante preziose vitamine minerali facilmente assimilabili. Uno smoothie a base di foglie verdi è il regalo migliore che potete fare al vostro corpo dopo una sessione di allenamento.

Ecco una ricetta di smoothie a base di foglie verdi:
– 250 ml di latte vegetale (meglio se fatto da voi) o acqua (l’acqua è meglio usarla se volete bere lo smoothie anche prima dell’allenamento, almeno un’ora prima)
– Foglie verdi a scelta, una manciata (menta, cavolo nero, cicoria, coste, rucola, ecc)
– ½ avocado ben maturo. L’avocado è un grasso buono, antiossidante, tiene lontano il colesterolo e ha un ottimo profilo proteico, oltre a garantire a lungo il senso di sazietà.
– Mezza mela
– Un dattero denocciolato
– Limone, una spruzzata
– Zenzero
– Superfood a scelta (chloerella, spirulina, polvere di acai)

Questo smoothie potete prepararlo la mattina e conservarlo chiuso in un barattolo di vetro tipo Bormioli, portarlo sempre con voi, in ufficio, in palestra e consumarlo durante la giornata (anche prima di un aperitivo, vi farà passare la voglia di mangiare patatine e tartine come se non ci fosse un domani). Potete personalizzarlo come volete, anche con fave di cacao, frutto della passione, semi di canapa.

ricetta-alimentazione-naturale

Superfoods:
Da aggiungere negli smoothie, nei frullati o nelle spremute, nel caso della chlorella e della spirulina stiamo parlando di alghe. Ma ci sono anche le bacche di acai, il melograno, i mirtilli e le fave di cacao. Sono tutti energizzanti naturali e molto nutrienti. Anche se non dobbiamo aspettarci miracoli, il nostro benessere deriva prima di tutto da una dieta basata su una varietà di alimenti nutrienti, tra cui molta frutta e verdura.

superfood

Se pensate che sia arrivato il momento di cambiare in meglio il vostro stile di vita, iniziare dall’alimentazione, è sicuramente un grande passo in avanti. Daniela e Susanna sono sempre pronte a darvi i consigli giusti.