Che partita di Osvaldo. E Kuzmanovic. E Handanovic! E tutta l’Inter, come squadra.

Eroi.

INTERISMI

di Max Multatuli

maxmultatuli_65x79

Tranne il capitan Ranocchia in partenza subito dopo l’inizio del primo tempo, ché chiaramente stanco e desideroso di riposo in anticipo. Espulso. Perdonabile, questa volta.

Handanovic magico, sempre presente, con la calamita agli arti. Pure un rigore, l’ennesimo. Il sesto consecutivo. Il sesto. Consecutivo.

Osvaldo, bello e dannato. In dieci? Subito, un’azione, un goal.

Kuzmanovic, il più scarso dell’era Mazzarri. Il più inutile. L’unico nel primo tempo presente per la riscossa.

10 leoni in un’arena deserta contro una squadra di disperati dal nome impronunciabile.

#InterCoso

Niente verbi per questa Inter. Solo sensazioni di una squadra in crescita. Moduli ancora incerti per una squadra finalmente affamata. E altri culi da rompere.