Women in Run, dopo il grande successo del primo running flash-mob organizzato lo scorso 24 gennaio in 40 città italiane, replica in occasione della festa della donna con un altro evento a livello nazionale.

Per gridare NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE, domenica prossima le Women in Run correranno a Milano (Trofeo Sempione), Roma, Capri, Cagliari, Ferrara, Vicenza, Arezzo, Trieste, Modena, Caserta e Spilimbergo.

Le prime 100 iscritte al Trofeo Sempione che avranno messo ‘partecipo’ all’evento creato sulla fanpage nazionale Women in Run e comunicato l’avvenuta iscrizione a info@womeninrun.it, riceveranno in omaggio per la festa della Donna una maglia tecnica fucsia brandizzata, che potranno ritirare nello stand dedicato presso l’Arena.

Il progetto Women in Run, sensibilizzando il tema della violenza sulle donne, ha conseguito in poco tempo ottimi risultati e, oltre ad avere un seguito sempre più crescente, ha anche:

– Un sito web dove reperire tutte le informazioni ed effettuare le iscrizioni.

– Una Charity Partner d’eccezione, Action Aid, che realizza programmi ludico didattici contro gli stereotipi di genere e programmi per rendere le città più sicure per le donne.

– Un Media Partner, Silvermusic Radio, una delle 10 webradio più ascoltate d’Italia.

Inoltre, tutti gli iscritti ai gruppi di allenamento Women in Run Milano avranno a disposizione gratuitamente docce e spogliatoi presso il Running Store che aprirà in C.so Sempione 6 il prossimo mese.

Insomma, il branco si sta popolando di donne (ma anche uomini) per difendere più che mai il proprio territorio e il proprio status.

festa-donna-corsa-milano

Un’altra iniziativa interessante legata alla festa della donna parte dalla Maratona di Treviso:

Per le atlete che domenica 8 marzo, nell’arco delle 24 ore, tramite il portale Enter Now, prenoteranno un pettorale per la mezza di Treviso, è prevista una quota d’iscrizione agevolata, quasi simbolica: appena 8 euro. Otto come la data del giorno di marzo che per antonomasia è dedicato a tutte le donne del mondo.

Non solo: le atlete che approfitteranno della Festa della Donna per iscriversi alla mezza di Treviso e porteranno regolarmente a termine la gara, concorreranno all’estrazione di un viaggio a New York, comprensivo di pettorale di gara, in occasione dell’edizione 2016 della maratona più famosa al mondo.

New York City è il sogno di molti maratoneti che a volte diviene realtà.