Il cielo sopra il nuovo mondo si tinge di un mix di colori. E una sorpresa speciale arriva quando non l’attendeva più nessuno: ah, le sorprese inaspettate, le più belle e goduriose!
Ricambiata la cortesia di un girone fa!
Festeggiavano troppo presto i cugini che non avevano previsto quanto il cuore dei rivali rimanesse vivo fino all’ultimo secondo.
E’ così che il dragone rossonero ha messo in difficoltà il biscione neroblu.
Era scritto che l’oriente milanista vedesse l’alba con un risultato neutro e un colpo di coda imprevedibile.
Nonostante l’orario, grande spettacolo in campo e pubblico da record, tra tv e spalti.

Il colmo è che dopo le lacune della retroguardia rossonera, a riagguantare il derby sia stata la coppia centrale del diavolo, malgrado tutto il potenziale offensivo buttato nella mischia!
Certo a mangiarsi così tanti gol rischi di rovinarti il derby! Bacca giocava a nascondino!
E forse sul primo gol interista De Sciglio era andato a fare un pisolino… in Cina?

Mai dire mai… dopo aver temuto il peggio. D’altronde il derby non è una partita come tutte le altre, tra ansie nel pre e ripercussioni disparate nel post.
Giocarlo dopo che gli avversari arrivavano da un black out momentaneo, non aiutava, anzi rappresentava un fattore di rischio in più.
Questo è il campionato delle grandi rimonte. A rianimare i compagni un Locatelli alla Ringhio, con la verve necessaria dopo aver vissuto gran parte del match dalla panchina.
Un pareggio arrivato dall’innalzarsi di Zapata, senza immediatamente realizzare che fosse gol, quando tutto lasciava presagire un amaro 2 a 1 neroblu. Incredibile che sia stato proprio lui a combinare l’impresa.
Dalla rassegnazione all’euforia il passo è stato rapidissimo. Esultanza (a comando forse ?!) anche sugli imperscrutabili volti della dirigenza cinese. Fassone a fare da direttore d’orchestra.
La macchia rossa della curva ospite ha il suo momento di gloria, accendendosi d’intensità.
Questo pareggio vale il doppio rispetto all’andata, ora che mancano sei giornate.

Tra i meriti di Montella va il saper infondere alla modesta squadra sacrificio e voglia di lottare sempre fino alla fine. Che con il passare dei mesi stia diventando anche tifoso ?
Forse Montella il miglior acquisto di Galliani negli ultimi anni?!
Il pari, agguantato last second, tiene aperta la corsa all’Europa League. Sei finali per decidere i giochi.
Dopo il Natale con Supercoppa, la Pasqua con il pareggio regala un goloso dolcissimo Fino de Aroma.

 

Immagine di copertina: A.C. Milan Fan Page