Un tempo faceva figo essere letterina e uscire con un calciatore. Oggi, fortunatamente, non è più così. Si sono fatti strada tra le fila anche altri sportivi: cestisti, runners, tennisti, e non ultimi noi rugbysti.
In questo post vi svelerò quali sono i motivi per cui vale la pena uscire con un rugbysta quindi, care donzelle, prendete carta e penna e appuntatevi quanto segue:

1- NOI NON SIAMO CALCIATORI
Non uscirete con delle fighette patinate, con i muscoli della tartaruga photoshoppati e la faccia senza un segno. Noi siamo uomini veri e pratichiamo uno sport duro, quindi niente fronzoli da jet set Milanese ma tanta sostanza e piedi ben piantati per terra.

 2- LA NOSTRA PALESTRA È IL CAMPO
Non abbiamo bisogno di spendere ore ed ore in palestra per far uscire un po’ di muscoli da un corpicino rachitico; il nostro fisico è forgiato dal campo e non potrete rimanere deluse perché ce n’è per tutti i gusti: dai massicci piloni e tallonatori, alle rocciose terze linee, dai guizzanti tre quarti ai velocissimi estremi: ogni ruolo ha il suo fisico, dovete solo scegliere quello che vi garba di più.

3- IL RUGBYSTA SI SA DIVERTIRE
Niente festicciole noiose da periferia americana o aperitivi pallosi. Uscire con un rugbista non è mai un mortorio, vi divertirete sempre e vi farà scoprire un mondo che sicuramente non conoscete, fatto di terzi tempi ruspanti e serate esuberanti, vuoi anche per i litri di birra che scorrono a fiumi.

4- UN EDUCATO GORILLA AL TUO SERVIZIO
Dalle buone maniere e dall’animo nobile, vi proteggerà infondendovi sicurezza e non si tirerà mai indietro quando avrete bisogno di lui, sia che dobbiate portar su tutta la spesa in un viaggio solo, sia che vogliate stravolgere la vostra camera spostando letti, armadi, o cassettiere, rigorosamente PIENI.

5- DI TUTTO DI PIÙ
Ed ecco qualche gesto comune che grazie alla nostra categoria diventa qualcosa di più.

– gli abbracci sono placcaggi, non lamentatevi, è il nostro modo di essere dolci.
– tenerci per mano è come portare a spasso un orso. La nostra mano è il doppio della vostra, e se andiamo a fondo con le dita, oltre che a farvi male, vi vengono le mani palmate. Ecco perché di solito appoggiamo solo i polpastrelli.
– a letto si giocano più dei canonici 3 tempi; è il nostro modo di essere atletici. Perché di una sola meta non se ne fa niente nessuno…

rugbysta