Fa effetto addormentarsi felici nelle lenzuola rossonere dopo aver assistito all’impresa eroica dei ragazzi! Sogni d’oro dopo lunghe notti da incubo.

I tabù esistono nel calcio, come nella vita quotidiana, anche per essere sfatati. L’avversario non prometteva nulla di buono come il recente andazzo rossonero in casa.

Cuore, carattere, cinismo permettono al Milan di tornare vittorioso contro la viola: non accadeva al Meazza dal novembre 2010, ahinoi!

Ha del clamoroso anche vedere i rossoneri vincenti contro chi sta davanti in classifica!

Applaudire i giocatori a scena aperta è raro e surreale, di questi tempi, alla Scala del Calcio semi deserta. Di botto, incredibilmente, si smarriscono i fischi e torna il buon umore.

Che belli i give me five e gli abbracci liberatori sugli spalti.

Il vento che ha pulito l’aria meneghina potrebbe aver finalmente svegliato dal torpore i rossoneri che, quando vogliono, sanno giocare da squadra coesa. Che ci voglia la bora per un filotto?

Freddo o non freddo, un Milan convincente e vincente riscalda i cuori dei veri rossoneri.

Non solo il Napoli ha il suo cecchino Higuain… il Milan ha in Bacca un autentico goleador. Che stia seguendo le orme del grande Zar SHEVA ?!

Allegria amici!! Una vittoria sognata che dà morale, ottenuta soffrendo il giusto, con il serpente Boa velenoso a chiudere i conti al foto finish. Al contrario dell’ex granata, lui si che ha sfruttato l’attimo fuggente, appena entrato…

Una difesa solida così, da sicurezza anche agli altri reparti, tra scivolate del 13 come ai bei tempi e recuperi prodigiosi dei terzini.

Come recita il record man d’incassi: “Siamo una squadra fortissimi”.

Se la retta via è tracciata lo sapremo alla fine del mese dei saldi!
La coda è la più lunga da scorticare.

Da tempo si dice che le vittorie (e a volte anche le esternazioni presidenzìali) aiutino il morale accrescendo l’autostima!

O mia bela madunina …
Si vegni senza paura, num ve songaremm la man
tucc el mond a l’ è paes e semm d’accord
ma Milan, l’ è on gran Milan!