Non ci sono più le mezze stagioni…
Fa caldo per il ponte dei Santi, quando piove sono solo bombe d’acqua… il clima è impazzito. Torna l’ora solare: e sembra già notte fonda a fine partita!

Ma fa un piacevole effetto vedere il Milan così in alto in classifica.

I giocatori rossoneri, per non infierire sul Pescara colpito dal terremoto, segnano solo un gol. Il diavolo fa soffrire le pene dell’inferno ai propri tifosi. E così il Pescara nell’eterno finale di partita sembra il Barcellona. Viene da chiedersi contro chi stavamo giocando!

Solo con il cuore, con una nuova mentalità, si possono vincere partite come questa, contro una neo promossa, soffrendo fino all’ultimo. I giovani stanno pian piano maturando e mettendo la testa sulle spalle.
In passato una partita così sarebbe stata persa o pareggiata. Il clima sereno intorno alla squadra aiuta. I rossoneri giocano senza troppe pressioni, archiviando rapidamente i tonfi infra settimanali.
Peccato invece che dall’altra parte del Naviglio il clima sia offuscato dalla nebbia e addirittura non si riesca a far assaggiare al tecnico straniero il panettone!

Tattica nuova: lasciar sfogare gli altri e colpire quando meno se lo aspettano. Che punizione chirurgica opera l’astuto Jack: “qui comincia l’avventura del Signor Bonaventura”.

E come avviene per il candido signor Bonaventura, così Jack è pronto oltre che a trascinare la squadra alle vittorie, a dare una mano alla sua gente colpita dal terremoto. Un bel gesto che gli fa onore.
Dalla fantasia alla realtà il passo è breve. Che mito il signor B. Trascina i compagni nel momento di difficoltà.

Chi l’avrebbe mai detto che San Siro sarebbe stato così affollato per il ponte dei Santi?! Incredibile amici! Sarà effetto della squadra che richiama gli spettatori e li fa ri innamorare?
Speriamo che sia l’inizio di un ritorno costante.
L’unione fa la forza.